CLEAN edizioni

Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.
Stampa
Ordinare la distanza

Tracciati di ferro

L’architettura delle ferrovie e l’invenzione del paesaggio moderno
Francesco Viola
Prezzo di copertina (euro): €17,00
€14,45
Sconto: 15%


Tracciati di ferro (0,98 MB)

collana: le ragioni del progetto
anno pubblicazione: 2016
formato: 15x21
pagine: 120
immagini: 45 a colori
ISBN 978-88-8497-542-3

I profondi tagli prodotti dall’avanzare del treno nel territorio non sono solo l’esito di uno straordinario sforzo tecnico della modernità per adeguare lo spazio abitato alle necessità della civiltà industriale, ma anche l’opportunità per ridefinire profondamente l’immagine del paesaggio, scoprendo luoghi sinora irraggiungibili e guardando con occhi nuovi quelli già conosciuti. La dismissione di una parte consistente del patrimonio ferroviario più antico, costituito da migliaia di chilometri di binari e un sistema stupefacente di opere che hanno fatto la storia dell’ingegneria, pone oggi la questione di una riconversione compatibile con la salvaguardia dell’identità dei luoghi, evitando la banale omologazione che sembra oramai caratterizzare ogni parte del territorio. Se si rifiuta l’idea che il paesaggio debba ridursi ad un’immagine statica e astratta al di fuori del tempo, la riqualificazione delle ferrovie dismesse non può certo proporsi di ricostruire le condizioni originarie, come se l’abbandono ed i suoi segni non fossero mai sopravvenuti. Il progetto deve invece fare qui i conti anche con ciò che di non programmato, di spontaneo, talvolta di non gradevole e poco rassicurante si è sovrapposto alle condizioni originarie ed usarlo come una risorsa positiva. È questa una condizione nuova per l‘architettura, che richiede approcci e strategie più sofisticate che in passato.





  • Italiano
  • English

best-seller




.